Anticorruzione: un disegno di legge che non intende inasprire solo le pene

di Elisa Nobile
anticorruzione

Il 24 settembre scorso è stato presentato dal Ministro della Giustizia il disegno di legge recante “Misure per il contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione e in materia di trasparenza dei partiti e movimenti politici”, che è attualmente al vaglio della Camera.

Sin dall’entrata in vigore della legge n. 190/2012, la materia della prevenzione della corruzione è divenuta in Italia un argomento di grande interesse sociale che ha avuto sviluppi interessanti ed effetti pratici nella vita di tutti i cittadini, poiché ha fornito strumenti nuovi e utili ai cittadini per controllare l’uso del denaro pubblico e segnalare abusi ed illeciti.

Da ultimo, è stato elaborato il disegno di legge in esame, che intende non solo intervenire sul sistema sanzionatorio esistente, al fine di inasprire le pene per i reati corruttivi, ma intende potenziare gli strumenti di indagine e di accertamento dei reati, per rendere la lotta alla corruzione più efficiente ed efficace.

>> CONTINUA A LEGGERE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *