Assemblee delle società quotate e no, partecipate e no, ai tempi del Coronavirus

di Stefano Pozzoli

Rinvio dei termini e la possibilità di effettuare le adunanze in videoconferenza

L’art. 103 del Decreto-legge recante misure di potenziamento del servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, interviene anche in materia societaria, così come richiesto da Assonime, che ha sempre giudicato insufficiente la semplice volontà politica del Governo, che aveva già fatto rinviare le assemblee di società quotate a controllo pubblico.

Le questioni da affrontare erano dunque due: la prima rinviare i termini delle assemblee, in attesa di tempi migliori, la seconda consentire con norma esplicita alle società quotate di poter effettuare le assemblee mediante strumenti telematici.

CONTINUA A LEGGERE….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *