Con il 30 giugno 2018 si chiude la pagina del blocco assunzionale. Il regime ex art. 19 del TUSP

di Stefano Pozzoli
blocco

Con il 30 giugno è scaduta la disciplina transitoria per le assunzioni di personale prevista dall’art. 25 del TUSP.

Si chiude così, speriamo definitivamente, una pagina infelice della riforma della PA, radicata nella convinzione che al dipendente (anche se para)pubblico vada in ogni modo garantita la continuità occupazionale, anche se a discapito di chi avrebbe requisiti, capacità e voglia di lavorare.

Tutto ciò si ottiene “obbligando” la politica (ma la scelta è politica!) a non scegliere e quindi a non assumersi le proprie responsabilità. Così da trovarsi, per parafrasare l’Hegel della Fenomenologia dello Spirito, in “notte in cui tutte le vacche sono nere”, ovvero da non essere più in grado di capire chi sia un buon amministratore e chi no.

>> CONTINUA A LEGGE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *