Conflitti di interesse nelle procedure di affidamento. Linee Guida ANAC

di Elisa Nobile
Conflitti di interesse

Linee Guida recanti «Individuazione e gestione dei conflitti di interesse nelle procedure di affidamento di contratti pubblici»: in consultazione on line fino al 19 novembre

Il 19 ottobre sono state pubblicate sul sito web istituzionale dell’ANAC le Linee Guida recanti “Individuazione e gestione dei conflitti di interesse nelle procedure di affidamento di contratti pubblici”.

Le Linee Guida sono focalizzate sull’articolo 42 del D.lgs. 50/2016 (codice dei contratti pubblici), che ha introdotto una disciplina particolare per le ipotesi di conflitto di interesse nell’ambito delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, richiedendo alle stazioni appaltanti la previsione di misure adeguate per contrastare frodi e corruzione nonché per individuare, prevenire e risolvere in modo efficace ogni ipotesi di conflitto di interesse nello svolgimento delle procedure di aggiudicazione degli appalti e delle concessioni, in modo da evitare qualsiasi distorsione della concorrenza e garantire la parità di trattamento di tutti gli operatori economici.

Sulla base di tali previsioni, l’Autorità ha ritenuto opportuno adottare le linee guida, ai sensi dell’articolo 213, comma 2, del codice dei contratti pubblici, con l’obiettivo di agevolare le stazioni appaltanti nelle attività di competenza e favorire la diffusione di buone pratiche.

Gli stakeholder possono inviare i propri contributi entro il 19 novembre alle ore 12.00, utilizzando il modulo disponibile sul sito dell’ANAC.

L’articolo 42 necessita una preliminare analisi. Continua a leggere…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *