Le disposizioni transitorie in materia di personale ed il Decreto di applicazione DM 9 novembre 2017

di Stefano Pozzoli
personale

Come noto uno degli articoli del TUSP che ha suscitato più perplessità è l’art. 25, che individua delle disposizioni transitorie in materia di personale per le società controllate.

Richiede, ricorrendo al modello utilizzato per le Province, di effettuare, entro il 30 settembre 2017, “una ricognizione del personale in servizio, per individuare eventuali eccedenze, anche in relazione a quanto previsto dall’articolo 24”.

L’elenco del personale eccedente avrebbe dovuto essere trasmesso secondo le modalità previste da un apposito decreto del Ministero del Lavoro, che è stato pubblicato ben oltre termini accettabili, visto che è stato pubblicato nella GU n. 299 del 23-12-2017.

Tale elenco del personale, a cui dal momento di emanazione del decreto si deve attingere per eventuali assunzioni a tempo indeterminato.

Tacciamo sul caos che si è creato nel frattempo, alle diverse interpretazioni che vi sono state, ricordando il solo gravissimo effetto che si è ottenuto, ovvero quello di bloccare nei fatti le assunzioni a tempo indeterminato proprio quando la politica dichiarata del Governo sarebbe stata quella di incentivarle.

>> CONTINUA A LEGGERE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>