Le società e gli affidamenti in house

in house

Videoconferenza in Diretta – 19 aprile 2018, dalle 11.30 alle 13.00

Docenti: Stefano Pozzoli e Harald Bonura

Il 15 gennaio scorso è divenuto operativo il sistema di iscrizione all’Elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house previsto dall’articolo 192, comma 1, del D.Lgs. n. 50/2016 (Codice dei contratti pubblici).

La presentazione della domanda di iscrizione all’Elenco costituisce presupposto legittimante l’affidamento diretto e l’eventuale provvedimento di accertamento negativo comporta l’impossibilità di operare mediante affidamenti diretti nei confronti dello specifico organismo in house oggetto di verifica.

La verifica avrà ad oggetto – per tutte le amministrazioni aggiudicatrici ed enti aggiudicatori che intendano operare affidamenti diretti in favore di organismi in house in forza di un controllo analogo diretto, invertito, a cascata o orizzontale sugli stessi – la ricorrenza dei presupposti previsti dall’articolo 5 del Codice dei contratti, ovvero dagli articoli 4 e 16 del D.Lgs. n. 175/2016 (Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica).

Durante la videoconferenza saranno analizzati i principali adempimenti in capo alle amministrazioni aggiudicatrici e agli enti aggiudicatori, nonché i principali orientamenti dottrinali, giurisprudenziali e della prassi in materia di affidamenti diretti e società in house.

Iscriviti al corso

Programma

• L’in house providing tra disciplina europea e interna: i principi comuni in materia di esclusione per concessioni, appalti pubblici e accordi tra enti e amministrazioni aggiudicatrici nell’ambito del settore pubblico (articolo 5 del D.Lgs. n. 50/2016, cd. Codice dei contratti pubblici).

• La scelta dell’autoproduzione, tra autonomia organizzativa delle Pubbliche Amministrazioni e nuovi limiti (articolo 14, comma 32, del D.L. n. 179/2012; articolo 192, comma 2, del Codice dei contratti).

• Le società in house di cui all’articolo 16 del D.Lgs. n. 175/2016 (Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica):
– i nuovi assetti organizzativi e statutari;
– i vincoli di fatturato;
– la disciplina in materia di acquisti;
– la disciplina speciale in materia di organi di amministrazione e controllo (articolo 11, comma 15, del D.Lgs. n. 175/2016);
– la disciplina in materia di responsabilità delle amministrazioni partecipanti e degli organi delle società in house (articolo 12, del D.Lgs. n. 175/2016).

• Il “punto d’intersezione” della disciplina in materia di affidamenti di contratti pubblici e di quella in materia di società pubbliche: l’articolo 192, comma 1, del Codice dei contratti e l’elenco – tenuto dall’ANAC – delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *