Razionalizzazione delle partecipazioni pubbliche ed imposizione fiscale

fiscale

Merita segnalare, in questa sede, un’interessante e recentissima pronuncia dell’Agenzia delle Entrate – Direzione Regionale dell’Umbria – in materia di tassazione, ai fini delle imposte sui redditi, di plusvalenze realizzate a seguito dello scioglimento di società pubblica

di Cristina Bertinelli

Il parere è intervenuto in risposta all’interpello proposto da una Srl, a partecipazione interamente pubblica, proprietaria esclusivamente di beni demaniali che nello specifico costituiscono le infrastrutture acquedottistiche dei comuni soci.

Il quesito posto dalla società si è reso necessario al fine di avere compiuta chiarezza riguardo al trattamento tributario da riservare ai beni demaniali che verrebbero assegnati ai soci a seguito dello scioglimento della società in base al disposto dell’art. 20, comma 1, del D.L. n. 175 che, nella sua versione emanata il 19 agosto 2016, impone alle amministrazioni pubbliche la revisione annuale delle partecipazioni con la necessità del loro riassetto in presenza dei requisiti previsti al comma 2.

>> CONTINUA A LEGGERE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *