Spunti di riflessione su Industria 4.0

industria 4.0

Le innovazioni in chiave 4.0 sono state considerate in prevalenza con riferimento all’industria manifatturiera. Le potenzialità di un tale approccio, tuttavia, non sono meno rilevanti nelle infrastrutture e nei servizi pubblici di interesse economico generale

di Bruno Spadoni

Che cosa è in breve

Le precedenti fasi industriali (a partire dalla seconda rivoluzione industriale) hanno teso a sfruttare e a valorizzare le economie di scala rese possibili dal progresso tecnologico ottenendo un epocale incremento di produttività.

Ciò ha prodotto enormi mutamenti nell’organizzazione industriale e del lavoro traducendosi in paralleli cambiamenti, altrettanto profondi, nei modelli sociali e di consumo.

Con la terza rivoluzione industriale e, soprattutto, con la quarta si prendono le mosse da questi risultati puntando a rendere compatibili le economie di scala e i connessi guadagni di produttività, con l’esigenza di modellare la produzione sulle specifiche esigenze di consumo.

I progressi tecnologici e le innovazioni, soprattutto in materia di informatizzazione, digitalizzazione, connessione e comunicazione, rendono possibile un ulteriore balzo in avanti di efficienza nella produzione, nel consumo e nell’organizzazione industriale garantendo prodotti modellati sugli specifici e capillari bisogni dei consumatori e ottenuti tramite processi che minimizzano gli sprechi e ottimizzano l’impiego dei fattori produttivi.

Presupposto fondamentale è la vasta disponibilità di informazioni (big data) ottenute tramite un universo vasto e crescente di sensori e attuatori che consentono agli oggetti di comunicare tra loro e con il processo produttivo collegando la componente digitale con quella meccanica (Internet of things) e ciò in modo conveniente ed efficiente grazie alla presenza di connessioni a internet a basso costo e largamente ubique (cloud computing).

>> CONTINUA A LEGGERE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<
Per approfondire l’argomento
Il manuale apre una riflessione approfondita sul Piano Nazionale Industria 4.0.

Non si tratta, com’è evidente, di un intervento definitivo, ma l’inizio di un percorso critico che si fonda su di un dato incontrovertibile: stiamo vivendo la quarta rivoluzione industriale, che sarà, anche questa volta, di natura epocale.

In questo contesto, il volume si propone come guida di grande utilità pratica, posto che la manovra 2018 orienta la seconda fase del Piano Nazionale non più soltanto al settore manifatturiero, ma anche agli altri settori dell’economia – servizi in primis – per consentire a tutte le imprese di dotarsi degli strumenti in grado di supportare la digital transformation, aprendo quindi il capitolo delle competenze e della formazione.

ACQUISTA ON LINE

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *