Il Ministero dell’Economia richiama le società partecipate a rispettare la riforma

società partecipate

Comunicato MEF, 25 maggio 2018 recante “Società a partecipazione pubblica, richiamo del MEF alle Amministrazioni non in linea con la riforma”

Il Ministero dell’Economia ha inviato una lettera ad oltre 170 amministrazioni pubbliche in merito ai possibili ritardi relativi all’applicazione della legge riforma delle  società partecipate (Testo Unico ex d.lgs. 175/2016). In particolare, secondo una nota del MEF, le amministrazioni “potrebbero risultare inadempienti per aver dichiarato l’intento di non procedere a razionalizzazioni o dismissioni”.

Le attività della struttura di monitoraggio presso il MEF

La struttura di monitoraggio delle partecipazioni pubbliche (costituita presso il Dipartimento del Tesoro dello stesso Ministero) – dopo aver controllato le dichiarazioni rese da un primo gruppo di 300 enti (Regioni, Province e Città metropolitane, Comuni capoluogo di Provincia  e Comuni non capoluogo con popolazione superiore a 50mila abitanti) – vaglierà le partecipazioni detenute dagli altri Enti che hanno dichiarato di voler mantenere le partecipazioni senza adottare misure di razionalizzazione.

>> CONTINUA A LEGGERE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *