Regolamento relativo ai requisiti di onorabilità, professionalità e autonomia dei componenti degli organi amministrativi e di controllo delle società a controllo pubblico

di Stefano Pozzoli
controllo societario

L’art. 11 del D.Lgs. 175/2016, prevede che “i componenti degli organi amministrativi e di controllo di società a controllo pubblico devono possedere i requisiti di onorabilità, professionalità e autonomia stabiliti con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze, previa intesa in Conferenza unificata ai sensi dell’articolo 9 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281”.

Si chiedeva, per altro, di non derogare a quanto già previsto dal decreto Anticorruzione, all’art. 12 e all’art. 5 del SalvaItalia: “resta fermo quanto disposto dall’articolo 12 del decreto legislativo 8 aprile 2013, n. 39, e dall’articolo 5, comma 9, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135”, ma è altresì chiaro che questo regolamento non doveva avere intenti modificativi della normativa vigente, al punto che, a differenza di quello sui compensi, non è neppure previsto un passaggio dalle commissioni parlamentari.

Continua a leggere….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *