Conferimenti. Tra codice civile e TUSP

di Stefano Pozzoli

1. Il conferimento in natura. Quali disposizioni si applicano?

Il diritto civile, per il Consiglio di Stato «si pone quale architrave della regolamentazione di settore, nel senso che (…) l’applicazione della disciplina pubblicistica debba trovare volta a volta fondamento, a geometria variabile, in presenza di cogenti ragioni giustificative, normativamente codificate» (Cfr. Consiglio di Stato, Sezione V, sentenza n. 6142/2021). Da qui la necessità di tenere conto, nel caso di questa come delle altre operazioni straordinarie, sia delle disposizioni civilistiche, sia di quelle del TUSP. Tutto ciò è resto particolarmente complesso nel caso dei conferimenti in natura e delle aggregazioni societarie, relativamente alle quali il TUSP – salvo un generico auspicio a realizzare le aggregazioni – brilla per il suo silenzio. In questo saggio si vogliono sintetizzare i già non banali aspetti civilistici ed anche tratteggiare il punto sotto il profilo della giurisprudenza amministrativa, rappresentando il nostro personale punto di vista.

CONTINUA A LEGGERE….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *