In assenza di delega è il sindaco l’agente contabile delle azioni delle società partecipate

di

Per le partecipazioni degli Enti locali i diritti di socio sono esercitati dal sindaco o dal presidente o da un loro delegato: le valutazioni della Corte dei conti (Sez. giurisd. per la Toscana)

In mancanza della nomina di uno o più dirigenti cui affidare la gestione delle partecipazioni, è il sindaco, nella sua qualità di organo di vertice dell’amministrazione, che assume la veste di agente contabile per le azioni delle società partecipate, così come previsto dall’art. 9 d.lgs. 175/2016 secondo cui “per le partecipazioni di Enti locali i diritti di socio sono esercitati dal sindaco o dal presidente o da un loro delegato”.

Sono queste le conclusioni contenute nella sentenza n. 204/2022 della Corte dei conti della Toscana.

CONTINUA A LEGGERE……

 

Non sei abbonato?

Clicca qui e contattaci per informazioni o password di prova al servizio

oppure

Chiamaci al numero 0541.628200
dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 17.30

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.