Il programma delle attività di controllo per il 2018 della Corte dei Conti. Focus sulle società partecipate

di Stefano Pozzoli

La Sezione delle Autonomie della Corte dei Conti ha approvato, con Deliberazione n. 1/SEZAUT/2018/INPR, il Programma delle attività di controllo per l’anno 2018.

Si tratta, in sostanza, della programmazione dei controlli relativamente alla sua attività di coordinamento delle Sezioni regionali, “per quanto concerne l’adozione delle Linee guida e delle pronunce di orientamento negli ambiti di competenza previsti dal d.l. 10 ottobre 2012, n. 174 (…), nonché alle attività di referto al Parlamento in ordine all’andamento complessivo della finanza regionale e locale per l’esercizio 2017, da rendere in funzione della 3 salvaguardia degli equilibri di bilancio, del rispetto dei saldi di finanza pubblica e dei vincoli derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea”.

Per quello che riguarda il mondo delle società è utile sottolineare che trai temi che saranno tenuti in debita considerazione vi sono “gli esiti della revisione straordinaria delle partecipazioni societarie, a norma dell’art. 24, d.lgs. 19 agosto 2016, n. 175”.

Infatti, “assumono particolare rilievo le verifiche riguardanti l’attuazione del percorso di razionalizzazione delle partecipazioni societarie, che dai piani operativi si sviluppa fino all’effettivo compimento delle procedure di dismissione e/o liquidazione deliberate dagli enti proprietari.

>> CONTINUA A LEGGERE…

Per continuare a leggere il contenuto di questa pagina è necessario essere abbonati.
Se sei già un nostro abbonato, effettua il login.
Se non sei abbonato o ti è scaduto l’abbonamento
>>ABBONATI SUBITO<<

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *